La Brexit è stata introdotta da poco, ma pochissime sono le informazioni che fanno chiarezza sui soggiorni linguistici in Inghilterra. Scopri come viaggiare senza preoccupazioni.

Abbiamo sentito tantissimo parlare di Brexit e a poche settimane dall’introduzione di quest’ultima, fatichiamo ancora a capire cosa cambierà per chi deciderà di partire per dei soggiorni linguistici in Inghilterra.

Facciamo un po’ di chiarezza!

Con il termine Brexit si definisce il processo che ha portato il Regno Unito fuori dall’Unione Europea.

L’uscita ufficiale dall’UE è avvenuta ufficialmente Venerdì 31 Gennaio 2020.

Cosa è cambiato dal 1° Febbraio con la Brexit per i soggiorni linguistici in Inghilterra?

Per prima cosa, ci teniamo a rassicurare te e tuo figlio sui suoi prossimi soggiorni linguistici! Per tutto il 2020 si potrà viaggiare tranquillamente in tutta l‘Inghilterra (come lo era prima dell’entrata in vigore della Brexit) utilizzando la normale carta d’identità, senza alcun problema!

Se tuo figlio invece fosse già in possesso di un passaporto (richiesto e utilizzato per altri viaggi precedenti) lo potrà utilizzare tranquillamente!

Assicurati però prima della partenza che il documento di tuo figlio sia in ottime condizioni, che non sia assolutamente danneggiato ma soprattutto che sia ben leggibile e la sua foto riconoscibile.

Si, è vero che non cambia nulla riguardo il documento da utilizzare per poter entrare in Inghilterra, ma è anche vero che un documento malconcio, con informazioni non leggibili e foto irriconoscibile bloccherebbe l’accesso in qualunque stato.

Serve un visto per i soggiorni linguistici in Inghilterra?

Assolutamente no! Non è richiesto alcun visto. E’ sufficiente possedere solo la carta d’identità.

Per quanto riguarda invece i programmi che prevedono un anno di studio all’estero, fino al 31 Dicembre 2020, come per le vacanze studio, basterà possedere solo il documento di riconoscimento.

Soggiorni linguistici in Inghilterra: cosa cambierà dal 1° Gennaio 2021?

Dal 1° Gennaio 2021, gli studenti che vorranno recarsi in Inghilterra per poter trascorrere un periodo di tempo non superiore ai 6 mesi  per studiare la lingua inglese, dovranno possedere obbligatoriamente il passaporto ma non sarà necessario alcun visto.

Sarà necessario invece possedere il visto e ovviamente il passaporto per tutti gli studenti che vorranno soggiornare in Inghilterra e seguire dei corsi linguistici per un periodo superiore ai 6 mesi.

Il visto dovrà essere richiesto tramite l’apposita piattaforma on line. Esistono diverse categorie di visti a seconda della durata del corso che si andrà a scegliere.

E’ necessario possedere il passaporto per i soggiorni linguistici in Inghilterra?

No, in questo momento non necessario per tuo figlio possedere obbligatoriamente il passaporto.

Potrebbe essere utile invece possedere un passaporto biometrico, che gli permetterà di utilizzarlo per le porte elettroniche, saltando così ai controlli code lunghe e interminabili.

Pullman, traghetti, treni e voli. Cosa cambia? Funzionerà tutto come prima?

Certo. Tuo figlio potrà viaggiare in modo sicuro e tranquillo come ha sempre fatto. Le modalità rispetto al passato non cambiano. Basterà munirsi di biglietto e la dove lo prevede il suo documento di riconoscimento.

Tessera sanitaria europea: valida o no?

Si, e per tutta la durata del 2020 si potrà avere accesso gratuitamente all’assistenza sanitaria britannica con la tessera sanitaria italiana.

Dal 1° Gennaio 2021 la tessera non sarà più valida e per tuo figlio dovrai necessariamente stipulare un’assicurazione di viaggio per evitare qualsiasi spiacevole inconveniente prima della partenza, durante la vacanza e al suo rientro.

Cellulare e pacchetto internet: come si utilizza?

Tuo figlio potrà continuare tranquillamente ad utilizzare il suo cellulare e il suo piano tariffario senza incorrere in costi aggiuntivi.

Per maggiori informazioni sui documenti richiesti, domande e consigli scrivici a infoweb@vivalingue.com