La festa di Halloween ha origine in Scozia e in Irlanda e poi è stata esportata negli Stati Uniti, dove è diventata uno degli avvenimenti più sentiti dell’anno

Halloween è una delle feste più antiche del mondo, risalente all’epoca pagana.

Negli ultimi 50 anni si è diffusa in tutto il mondo e oggi è quasi ovunque celebrata, in un modo o nell’altro.

Il motivo è semplice: Halloween è una festività divertente ed è un divertimento buono, pulito e innocuo per grandi e piccini!

Anche se molti credono che Halloween sia una festa nata negli Stati Uniti, in realtà tutto è iniziato nel Regno Unito.

Si ritiene, infatti, che la festa di Halloween abbia avuto origine dalle antiche tradizioni celtiche di Samhain in Scozia e Irlanda.

Le persone indossavano costumi e accendevano falò per allontanare i fantasmi dei morti mentre salutavano il capodanno celtico.

come si festeggia Halloween in Irlanda

Già a quei tempi i nativi scozzesi e irlandesi celebravano la festa con cibo e giochi tradizionali.

Nell’VIII secolo papa Gregorio III scelse il 1° novembre per onorare i santi.

Più tardi, alcune tradizioni di Samhain furono incorporate in Ognissanti e la sera precedente fu conosciuta come All Hallows Eve, in seguito diventata Halloween.

Con il passare del tempo, Halloween si è evoluta nella festa attuale con dolcetto o scherzetto, jack-o’-lantern, costumi e festival unici.

Poiché oggi Halloween negli Stati Uniti è considerata una delle feste più sentite, vediamo quali sono le differenze tra come gli americani vivono questa giornata rispetto ai loro cugini anglosassoni.

Come si festeggia Halloween negli USA

Halloween è stato introdotto negli Stati Uniti dagli immigrati dall’Irlanda e dalla Scozia.

La festa di Halloween negli Stati Uniti per tutto il 19° secolo prevedeva scherzi talvolta pesanti, che causavano disagi ai residenti di alcune località.

Al giorno d’oggi, Halloween negli Stati Uniti include feste in maschera, bambini che bussano alle porte chiedendo un dolcetto o scherzetto, case decorate con lanterne e oggetti spettrali, come scheletri.

come si festeggia Halloween negli Stati Uniti

La notte del 31 ottobre le persone fanno a gara per indossare costumi unici ed eccentrici.

La festività è enorme negli Stati Uniti, tanto che ha ispirato anche molti film.

La Village Halloween Parade a New York City è descritta come la più grande funzione pubblica di Halloween negli Stati Uniti.

Nel 2016 ha avuto oltre 2 milioni di spettatori, con 50.000 festaioli in costume e pupazzi giganti.

In Scozia e Irlanda sono onorate le radici celtiche di Halloween

Sebbene gli americani di solito non enfatizzano le radici celtiche di Halloween, in Scozia e sull’Isola di Man è ancora celebrato l’antico antenato pagano della festa, Samhain, così come nell’Irlanda del Nord e in Irlanda.

Samhain significa “fine dell’estate”, segna la fine della stagione del raccolto e simboleggia la divisione tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti.

Samhain le radici celtiche

Le celebrazioni di Samhain prevedono rituali come falò e balli.

Nelle zone rurali ancora vengono accesi i falò come secoli fa e in tutto il paese i bambini si travestono in costume e trascorrono la serata all’insegna di “dolcetto o scherzetto” nei loro quartieri.

I più grandi partecipano alle feste con vicini e amici, dove passano il tempo prendendo parte a molti giochi, tra cui “snap-apple”, un gioco in cui una mela con un filo è legata allo stipite di una porta o a un albero e i giocatori devono tentare di morderla.

I genitori organizzano spesso anche cacce al tesoro, con caramelle o pasticcini come “tesoro”. Un cibo tradizionale consumato ad Halloween è il barnbrack”, una specie di torta alla frutta che può essere acquistata nei negozi o sfornata in casa.

All’interno della torta vengono messi dei piccoli oggetti che, si dice, possano predire il futuro di chi li trova.

Se viene trovato un anello, ad esempio, significa che la persona si sposerà presto; un pezzo di paglia significa che un anno prospero sta arrivando.

I bambini sono anche noti per fare brutti scherzi ai loro vicini, come “knock-a-dolly”, uno scherzo in cui i bambini bussano alle porte dei loro vicini, ma scappano prima che la porta venga aperta.

Negli Stati Uniti, i costumi non sono sempre “spaventosi”

Gli inglesi tendono a indossare costumi di Halloween più tradizionali, travestendosi da fantasmi, zombi e altre spaventose creature.

Negli Stati Uniti, invece, quando i bambini fanno dolcetto o scherzetto, sembra che vada bene qualsiasi costume, anche quelli che non sono necessariamente “paurosi”, comprese le principesse, Spider-Man e così via.

costumi di Halloween

Nel Regno Unito, in pratica, si attengono ai più tradizionali costumi di fantasmi, vampiri, zombie, Frankenstein, ghoul ecc. di ispirazione horror.

Negli Stati Uniti i costumi da strega sono la scelta più comune per gli adulti, mentre i costumi d’azione/supereroi sono i preferiti dai bambini.

C’è da dire anche che gli americani spendono anche grosse cifre per i costumi di Halloween, mentre gli inglesi restano più sobri.

Gli inglesi non si scatenano come gli americani ad Halloween.

È raro che le persone nel Regno Unito mettano una quantità eccessiva di decorazioni di Halloween nelle loro case, a parte forse una zucca nel portico o qualcosa del genere.

Per gli americani, invece, diventa quasi una gara con i vicini, proprio come il Natale.

Dolcetto o scherzetto è più comune negli Stati Uniti.

Andare porta a porta per ricevere caramelle non è comune oggi nel Regno Unito.

Gli inglesi sono più inclini a mangiare le caramelle di Halloween da soli piuttosto che distribuirle ai bambini.

È più probabile, infatti, che comprino i dolci di Halloween e li mangino in famiglia, guardando un film horror in tv.

Per gli americani, invece, il “trick or treat” è un evento a cui tutti i bambini vogliono patecipare.

trick or treat Stati Uniti

Le persone lo sanno, e per questo durante il giorno di Halloween tengono vicino all’entrata un cestino ricco di caramelle e dolci da distribuire a chiunque suona alla porta.

Nel Regno Unito il rito era osservato nel medioevo, quando c’era la tradizione di vestire i bambini con vecchi vestiti e far loro imitare gli spiriti maligni ad Halloween.

Andando di casa in casa, avrebbero ricevuto offerte per scongiurare il male.

Oggi in Scozia i bambini continuano a mascherarsi. Ma ci si aspetta che facciano qualcosa,  come cantare o recitare una poesia, per ricevere una sorpresa.

In Scozia e Irlanda, è tradizione intagliare una rapa invece di una zucca

Le zucche sono sinonimo di autunno ed è difficile pensare ad Halloween senza immaginare una lanterna intagliata incandescente.

In origine, le persone in alcune parti del Regno Unito, tuttavia, producevano lanterne da altri ortaggi a radice, vale a dire diversi tipi di rape.

La pratica può essere fatta risalire a una leggenda irlandese su un uomo di nome Jack (Jack o’ lantern) che fu maledetto a vagare per la Terra alla luce di una lanterna di rapa.

Questa è una tradizione molto antica in Scozia e Irlanda basata sulla mitologia celtica.

Quando gli immigrati da questi paesi sono arriva negli Stati Uniti e non sono riusciti a trovare le rape, hanno invece cominciato a usare le zucche.